La prima affermazione del PDF nel ravennate (di De Carli e Gardini)

Domenica 12 marzo si sono svolte a Ravenna le elezioni per il rinnovo dei Consigli Territoriali, organi consultivi del Comune deputati al contatto col territorio. Quale miglior occasione per il Popolo della Famiglia che fa del radicamento sul territorio la sua missione? Detto, fatto: abbiamo candidato tre ottimi ragazzi del nostro circolo in tre dei Consigli Territoriali, Ravenna Centro, Ravenna Sud e Mare (i lidi ravennati). Il risultato di domenica è stato davvero soddisfacente: due dei nostri candidati sono stati eletti, Marcello Baldini al consiglio territoriale del Mare ed Eugenio Dima a quello Ravenna Sud. Il terzo, Marcello Faustino, candidato a Ravenna Centro, il consiglio più complesso elettoralmente parlando perché frequentato da alcuni politici locali navigati, ha ottenuto un risultato confortante raggiungendo il 3% dei voti. Si tratta di un risultato lusinghiero, visto che è la prima prova elettorale del Popolo della Famiglia nella complessa realtà ravennate. Il Popolo della Famiglia ancora una volta alla prova elettorale ha dimostrato di poter coagulare attorno a sé il consenso delle persone di buona volontà e di poter affrontare qualunque prova elettorale con successo, in particolare dove serve una presenza capillare e di vicinanza al territorio. Un ringraziamento quindi ai nostri tre candidati che si sono spesi e battuti con onore, ad a tutto il circolo di Ravenna che li ha incoraggiati e sostenuti, e li affiancherà nei prossimi anni di lotta. In particolare mi voglio soffermare sul risultato del Consiglio Territoriale del Mare dove, grazie a diversi equilibri ed a persone a noi vicine anche in altere liste, potremo probabilmente diventare determinanti nell’elezione del prossimo Presidente e creare quindi le condizioni per un Consiglio non dominato dalla stessa maggioranza che regge il Comune che, manco a dirlo, è il solito gruppo rosso-arcobaleno guidato dal Partito Democratico. Per rilevare l’importanza del Mare sia a livello politico immediato che per le prospettive dei prossimi anni, basta considerare che si è candidato in questo Consiglio l’On. Gianluca Pini della Lega Nord, deputato con un curriculum nella politica regionale e nazionale di tutto rispetto. Penso che il Territorio del Mare nei prossimi 5 anni sarà certamente un luogo di scontro con l’amministrazione ma anche un laboratorio politico di grande interesse, dove si potranno mettere alla prova del fuoco ‘amici’ e ‘avversari’ e dove il Popolo della Famiglia farà sentire alta e forte la sua voce in favore di deboli e famiglie del territorio, dove si cercherà quell’autonomia che finora è stata sempre compressa dall’amministrazione e soprattutto dove cercheremo ancora di far crescere ed ampliare la nostra rappresentanza ed il nostro radicamento grazie all’adesione di tanti amici ai nostri valori fondanti. Abbiamo messo una grossa pietra di fondazione domenica, e su questa costruiremo una solida casa politica fondata sulla roccia.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*