Ravenna, Gardini: “Il Pdf a favore dell’impianto di distribuzione GNL”

Comunicato stampa

Circolo PDF Ravenna

Il Popolo della Famiglia è di principio favorevole all’impianto di distribuzione GNL proposto dalla PIR di Ravenna. Sicuramente è un impianto utile e necessario allo sviluppo del porto di Ravenna. A livello europeo il GNL sarà molto supportato nei prossimi anni per la trazione delle navi e non solo. Ravenna inoltre è inserita in un asse portuale dell’alto adriatico in cui un impianto del genere potrà essere davvero importante per i traffici portuali. È però necessario fare i conti con le perplessità della popolazione derivanti dalla paura sulla pericolosità dell’impianto. Paure e perplessità che l’incontro a Marina di Ravenna del 17 luglio, devo dire, non ha dissipato, tutt’altro. Paure soprattutto per il rilevante rischio di incidente dell’impianto a breve distanza dall’abitato e dalle scuole. Perplessità per l’aumento di traffico sulla via Baiona e per il traffico di bettoline e navi con importanti quantità di gas nel Canale Candiano. Speravo che ieri fosse l’inizio di un percorso condiviso con la popolazione coinvolta, mentre invece la sensazione è che tutto sia già deciso, al di sopra delle teste degli abitanti. Peccato, una occasione persa. La cittadinanza è molto favorevole alla famiglia di imprenditori, gli Ottolenghi, proficuamente presente sul nostro territorio da tanti anni, ma per una impianto del genere si aspettava di essere maggiormente coinvolta. Anche le presentazioni tecniche, apparentemente ineccepibili, hanno lasciato un po’ di amaro in bocca. Le varie affermazioni decise e forti che possiamo riassumere in ‘nessun rischio l’impianto è sicurissimo’ fanno riverberare in noi le altrettanto decise affermazioni del varo del Titanic o della inaugurazione della diga dal Vajont. Fermo restando quindi la posizione favorevole alla realizzazione di un impianto GNL nel porto di Ravenna, ci chiediamo se quello sia il sito idoneo. Ed invitiamo l’Amministrazione e l’azienda a farsi la stessa domanda, invitando entrambi a proseguire l’iter in modo maggiormente condiviso, raccogliendo almeno in parte le tante critiche emerse nell’incontro di Marina di Ravenna. Ringraziamo la famiglia Ottolenghi per le tante cautele che ci hanno illustrato essere state adottate per ridurre il rischio dell’impianto, chiediamo però sia fatto ancora uno sforzo perché alla fine l’impianto possa essere realizzato nell’area più idonea, con tempi certi e con l’appoggio della gran parte della popolazione.

Stefano Gardini
Popolo della Famiglia Ravenna

Rassegna stampa

Cs su RavennaToday

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*