Riccione, Baldacci: “In festa con De Carli e il vicesindaco Laura Galli”

Una festa di applausi per condividere l’avvio di un nuovo cammino. Così il Popolo della Famiglia di Riccione ha festeggiato martedì sera, presso il ristorante Due Fratelli di Scacciano, il risultato elettorale che lo ha visto raccogliere all’esordio assoluto il consenso di ben 273 cittadini riccionesi. L’incontro è stato introdotto da Maurizio Baldacci, referente PdF a Riccione, che in mezzo ai militanti in festa ha ripercorso la storia del movimento nella Perla Verde, ringraziando tutti per il contributo ricevuto. Era presente il vicesindaco di Riccione, Laura Galli, che ha parlato delle prime iniziative in cantiere per Il nuovo mandato. “Ci mettiamo al servizio della città, e reciprocamente di voi del PdF”, ha detto il vicesindaco Galli, “per lasciare una città a misura della persona e della famiglia a chi verrà dopo di noi”. Laura Galli è anche assessore ai “servizi alla persona e alla famiglia”, con una nuova denominazione della sua delega che non è sfuggita ai dirigenti del PdF. “Chiediamo al gruppo del Popolo della Famiglia aiuto e sollecitazioni, per fare sempre meglio per la città”, ha concluso la Galli, sottolineando l’intesa personale già esistente con molti militanti riccionesi del partito profamily. “La nostra esperienza va oltre l’umano, perché si va poco lontano se accanto agli sforzi dell’uomo non si mette la presenza di Dio”, ha poi dichiarato Mirko De Carli, coordinatore nazionale PdF. “Siamo parte di una squadra che intende governare Riccione come appunto farebbe un padre di famiglia”, ha continuato De Carli, che è in procinto di inaugurare altri circoli del PdF in varie parti d’Italia. “Troveremo consenso a Riccione, come nel resto del Paese, in quanto sapremo tradurre i valori e la storia del cattolicesimo popolare in concrete esperienze di governo e in programmi coerenti, come quelli che hanno contraddistinto la candidatura di Renata Tosi”, ha aggiunto. De Carli ha sostenuto che “fin da quando ho incontrato Renata per la prima volta ho capito che in lei non c’era tanto voglia di rivincita, quanto di riprendere un cammino di governo all’insegna dei nostri valori”. La serata si è conclusa come era cominciata, tra gli applausi di un popolo di militanti e simpatizzanti che ha messo radici a a Riccione con l’identità senza compromessi di un soggetto autonomo in difesa dei valori che definisce “non negoziabili” della vita, della dignità umana, della famiglia e della libertà.

Video

Diretta Facebook

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*