Ravenna, De Carli: “Flop unioni civili scandalo senza fine”

Comunicato stampa – Coordinamento regionale Popolo della Famiglia Emilia-Romagna

“Le unioni civili sono la vergogna più grande di questa legislatura, e il loro flop dimostra che hanno solo la funzione ideologica di attaccare e indebolire la famiglia”. Mirko De Carli continua senza tregua a attaccare il nuovo istituto, e commenta sferzante la notizia per cui nella provincia di Ravenna, che è la sua, le unioni civili finora celebrate sarebbero sotto la media regionale, fermandosi addirittura a una su 50 matrimoni. “È la dimostrazione della completa inutilità del nuovo istituto, ma anche se così possiamo dire di una resistenza civile della popolazione nei confronti di questo scandalo”, dice De Carli. “Se sono così poche”, si domanda, “che senso ha mantenerle in vita se non quello di continuare a utilizzarle come testa di ponte per la distruzione definitiva del senso del matrimonio?”. Il vero scandalo, conclude l’esponente PDF che ribadisce la sua intenzione di promuovere l’obiezione di coscienza, “non è nel constatare quanto siano poche le unioni civili, ma quanto siano relativamente pochi i matrimoni, e questa è una conseguenza diretta del fatto che l’istituto matrimoniale è stato completamente svuotato di significato”. Solo rilanciando il vero significato del matrimonio, e per il politico del PdF questo passa per l’abolizione del simulacro costituito dalle unioni civili, “potranno essere rilanciati i fondamenti della nostra civiltà”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*