Mons. D’Ercole, De Carli: “Non mancano personalità forti, quanto personalità rappresentative”

“Non mancano personalità forti, quanto personalità rappresentative”. Mirko De Carli, per il Popolo della Famiglia, risponde così alle parole di monsignor Giovanni d’Ercole, Vescovo di Ascoli Piceno, rilasciate in un’intervista al sito La Fede Quotidiana, nella quale ha lamentato la mancanza di uomini forti alla guida del Paese, che sappiano superare i problemi dell’eccessiva burocrazia. “Ho d’altronde molto apprezzato la chiarezza di monsignor D’Ercole nel denunciare il distacco tra la gente comune e le istituzioni”, dice De Carli, “soprattutto con riferimento ai comuni dell’Italia centrale che ancora aspettano di uscire dall’emergenza terremoto”. Tuttavia, il politico del PdF desidera aggiungere che a suo avviso “quello che manca non è tanto l’uomo della provvidenza, che da questo punto di vista lascerebbe irrisolti i problemi al momento della sua uscita dalla scena, quanto una politica che veramente sappia farsi rappresentativa dei bisogni dei cittadini, e li sappia guidare verso il bene comune”. In questo senso, continua De Carli “sarebbe decisivo l’apporto dei cattolici, se solo gli stessi mostrassero un minimo di unità e di consapevolezza delle esigenze del momento, invece di attardarsi a inseguire certi schemi demagogici, se non addirittura pauperistici, ormai superati dagli eventi”. De Carli conclude apprezzando le parole chiare di monsignor D’Ercole sulla morte di Charlie Gard. “Diciamo che c’è proprio bisogno, da parte della Chiesa, di pastori come il vescovo di Ascoli, che sappiano dire con chiarezza che non si tratta di un bambino morto per malattia, bensì di un bambino che è stato ucciso”. De Carli sostiene infatti che “se dalla Chiesa gerarchica italiana tornassero a esservi parole più forti e univoche in questo senso, sarebbero molto aiutati anche i fedeli che vogliono costruire una reazione al degrado della politica partendo dalla riaffermazione dei principi essenziali”. L’azione del Popolo della Famiglia, manco a dirlo, per De Carli è in questo senso “perché se non si torna essere chiari sui principi della vita e della dignità umana, da parte dei politici di ispirazione cattolica non si potrà neanche essere uniti sulle soluzioni da adottare per il bene comune”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*